Villa Il Corno. Un'esperienza di Coaching For Hospitality

Villa Il Corno. Un’esperienza di Coaching For Hospitality

Abbiamo il piacere di incontrare Maria Giulia Frova, proprietaria  della Tenuta Il Corno, splendida struttura nella bellissima Toscana che da qualche mese si avvale della collaborazione di Roberto Boccacelli, fondatore di www.coachingforhospitality.com. Risultati e sensazioni di una imprenditrice di successo, nonchè delegata della Toscana per www.ledonnedelvino.com

Contessa Frova, “Tenuta il Corno”. Come mai questo nome per la Sua azienda? Che storia nasconde e racconta?

La famiglia Del Corno, di origine pistoiese, si insediò in questa area nel 1200 per curare il confine tra la città di Firenze  – della quale erano a servizio – e la città di Siena loro antagonista. Di quell’epoca e dell’antico maniero resta la torre e le cantine prospicenti. Intorno al 1500 la Tenuta passa alla famiglia Strozzi che la trasforma radicalmente da castello a villa e da boschi a vigne e oliveti. Ancora oggi si mantiene la struttura, l’attività agricola arricchita dall’attività agrituristica.

Essere un imprenditore dell’Ospitalità richiede sempre molta flessibilità e recettività ai cambiamenti dei nuovi trend. Qual’ è – secondo lei – la qualità più importante per chi vuole fare il suo stesso lavoro?

La cosa più importante per questo tipo di attività è la passione per il servizio. C’è chi ama essere servito e chi ama servire.

Prima di incontrare Roberto Boccacelli conosceva il Coaching per l’Hospitality? Cosa l’ha convinta?

Le credenziali del Dott. Boccacelli lo hanno preceduto in qualità di “esperto” dell’Ospitalità. Mi hanno convinta, però, il percorso fatto insieme ed i risultati. 

Ci può indicare tre aggettivi con cui descriverebbe il lavoro portato avanti con Roberto Boccacelli?

Maria Giulia Frova - Tenuta Il Corno

Maria Giulia Frova – Tenuta Il Corno un’esperienza di Coaching

Certamente i primi tre aggettivi che mi vengono in mente sono:

  • Assertività,
  • Capacità di Analisi e
  • Pragmatismo.

Assetività perchè avendo chiarito gli obiettivi aziendali si riesce ad essere molto più autorevoli. Abbiamo imparato ad essere assertivi, non impositivi. Imparando il “come” fare le cose ci si esprime meglio e con più autorevolezza. La maggiore capacità di analisi è stata la naturale conseguenza di questa maggiore consapevolezza.

Quali sono stati i più importanti risultati che ha raggiunto grazie alla consulenza di Coaching For Hospitality?

Sicuramente, in primo luogo, abbiamo raggiunto una migliore organizzazione della forza lavoro, un aumento della clientela, una sempre più crescente soddisfazione degli ospiti e – aspetto molto importante – dei traguardi economici.

Quali sono i nuovi progetti che ha in serbo per la “Tenuta Il Corno”?

Villa Il Corno. Un'esperienza di Coaching

Villa Il Corno. Un’esperienza di Coaching

Avendo sempre più preso concienza che il TERRITORIO  è il vero LIFE MOTIVE del Turismo, abbiamo in animo di far emergere tutta la toscanità che ci contraddistingue: “Toscana nel Vino”, “Toscana nel piatto”, “Toscanità negli ambienti” Quasi esasperando l’aspetto toscano dei nostri vini (utilizzando i vitigni autoctoni), delle nostre proposte enogastronomiche.

Insomma valorizzare il nostro patrimonio che si è un po’ perduto negli ultimi 20 anni attivando dei percorsi di educazione e consapevolezza verso l’ospite. Prendere il turista per mano per fargli scoprire e ri-scoprire la toscanità sotto tutti i punti di vista. Dalla tradizione orefice, all’enogastronomia. 

Grazie Maria Giulia, Le facciamo i nostri migliori in bocca al lupo per i nuovi progetti. E  a te che ci hai letto, mi raccomando, #ViviIlTuoPotenziale!

Se vuoi contattare Roberto Boccacelli:

info@coachingforhospitality.com

Seguici

Coaching For Hospitality