Nei miei incontri, nelle mie sessioni di lavoro, in genere  parlo molto di STAFF  e di quanto sia importante nel mondo dell’Ospitalità  il contributo della singola persona.

Molte persone  mi chiedono : “ Lei parla bene, ma come faccio a motivare il mio STAFF ?”

Si, effettivamente parlare a volte è più semplice che fare … ma in trenta anni di carriera …ho fatto  “abbastanza” direi.

In forza di questa mia esperienza oggi “parlo”, consiglio ed indirizzo, cercando sempre di portare la mia esperienza diretta al servizio degli altri.

Piccolo Vademecum per lo Staff

Personalmente io seguo il mio vademecum per lo STAFF  PERFETTO  ed eccolo qui di seguito.

CHI-COME –PERCHE’

CHI

Inizio dal pormi alcune domande fondamentali:

  • CHI sono i membri del mio STAFF?
  • Quanto tempo ho dedicato alla ricerca e selezione ?

Poi per ogni figura professionale creo  un modello ideale con caratteristiche  chiare ed esatte  tracciando quindi l’identikit ideale. Più il candidato sarà vicino al modello creato più risulterà in linea e quindi adeguato .

COME

La domanda successiva riguarda l’inserimento. Dunque ho individuato la Risorsa, ma Come lo inserisco in ambito operativo. Se già è parte del team, Come è inserito nell’operatività, appunto?

STAFF DAY 2

Altro aspetto  importante, e a volte trascurato,  è riuscire a garantire un corretto inserimento assistito e guidato.

Occorre correggere ed adeguare modi diversi di fare, stili operativi diversi, attitudini diverse alle svariate casistiche del nostro lavoro.

Molto spesso, e l’ho fatto anche io a volte in passato, selezioniamo la risorsa e la buttiamo nella mischia. Il risultato? Lo potete immaginare!

Perché il mio STAFF si dovrebbe auto-motivare o essere motivato? Questa è la vera sfida!!!

Personalmente presto attenzione a due tipi di motivazioni:

  1. Motivazione estrinseca: cioè che viene dall’esterno. Si attiva, quindi, attraverso riconoscimenti economici, premi produttivi a raggiungimento di obbietti. Questo tipo di motivazione dello STAFF è identificato con la sigla MBO (Managing by Objetctives). Modello Motivazionale molto valido e utilizzato in ambito commerciale e di vendita. Il raggiungimento dell’obbiettivo economico  è il  fine stesso!                                                                                                                                                                                                                                                  
  2. Motivazione intrinseca: nasce dall’interno, dalla felicità di fare ciò che si ama  ed amare ciò che si fa! Si condividono,  in modo interdipendente, obiettivi e mezzi per raggiungere gli stessi. La spinta che nasce dal nostro  intimo  è l’unico e vero  propulsore motivazionale.

La motivazione intrinseca è l’unica molla che crea  piena consapevolezza e responsabilità soggettiva, gestire  quindi la parte emotiva di questa fase  crea  sicuramente risultati eccezionali ed è alla portata di tutti. Credetemi perché è tutto testato dal sottoscritto.

Coaching con un team di hotel

Il COACH e lo STAFF

In tutto questo il Coach è sicuramente di grande aiuto  e vi renderete conto di come a volte  le piccole cose riescono a dare grandi risultati!!

Buona lettura, e condividete  le vostre opinioni! Fateci sapere quali sono le vostre  esigenze particolari, ne parleremo insieme!!

Roberto Boccacelli

E VUOI DIVENTARE LEADER DI TE STESSO, ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER.

www.coachingforhospitality.com

 Un contributo al mese che può rappresentare la svolta per la tua Performance Personale e Professionale!

Rimaniamo in contatto

Blog |Facebook |Twitter

Roberto Boccacelli | +39 335 356 111

info@coachingforhospitality.com

Hospitality & Performance Coach

Founder of Coaching for Hospitality